Quanto costa alle aziende utilizzare software senza licenza?

Impiegare software senza licenza ha un costo pesante per le imprese italiane che decidono di aggirare le norme pensando così di risparmiare. Per aver utilizzato software privo di licenza, nel 2017 queste imprese hanno dovuto sborsare più di 1,3 milioni di euro per risarcire i danni e mettersi in regola con la legge. Questa cifra include sia gli accordi raggiunti in sede di transazione che le spese per l’acquisto di nuovi software per adeguarsi alle prescrizioni.

Il costo totale per le piccole e medie imprese ha registrato una crescita anno su anno del 37%, passando da oltre 950.000 euro nel 2016 a più di 1,3 milioni di euro nel 2017, a seguito dell’incremento delle sanzioni. Mediamente, le PMI che sono state scoperte ad utilizzare software senza licenza hanno pagato 56.700 euro, una somma importante per aziende di piccole dimensioni che solitamente hanno budget ridotti. Un ulteriore danno deriva dal rischio di diventare vittime di attacchi informatici: esiste infatti una correlazione diretta tra l’utilizzo di software privi di licenza e le infezioni malware.

Richiedici una consulenza per attività di e : conoscere il proprio parco software e hardware può portare a risparmi economici, fornire importanti indicazioni per l’ottimizzazione della dotazione tecnologica e guidare nella scelta di possibili aggiornamenti e investimenti futuri.