Microsoft Windows 7 sopravviverà a pagamento fino al 2023

estende al 2023 il supporto di , ad oggi ancora il secondo sistema operativo più diffuso al mondo dopo .

Windows 7 è oggi utilizzato su oltre il 38% delle installazioni Windows attive (pari all’82% dei computer di tutto il mondo): il sorpasso di Windows 10 è avvenuto a fine 2017 e la progressione è continuata con forza, senza tuttavia abbattere le quote di mercato di una versione ormai vetusta: a perdere colpi è Windows 8.1, la cui utenza è passata con maggior facilità a Windows 10, mentre Windows 7 si è dimostrato particolarmente resiliente. In Italia Windows 7 è ancora sul 33% delle macchine in uso.

Il destino di Windows 7 sembra dunque essere quello di Windows XP, inserendosi in un cul-de-sac nel quale Windows resiste a sé stesso suggerendo (soprattutto alle organizzazioni) di resistere al cambiamento in virtù della possibilità di evitare onerosi investimenti di conversione a nuove macchine e nuovo software.

Microsoft ha deciso così di dare a Windows 7 una seconda chance denominata ““: sarebbe dovuto terminare nel 2014 con estensione possibile di un ulteriore lustro fino al 2019 ma Microsoft ha ora annunciato che il supporto potrà essere ulteriormente esteso fino al 2020, e poi al 2021, e così via fino al 2023. Il tutto, però, a prezzo crescente, così che fin da ora sia possibile pianificare in azienda quale sia il momento migliore per staccare la spina.

Per supporto, Microsoft intende in particolare la disponibilità di aggiornamenti di sicurezza in assenza dei quali qualsiasi rete basata sul vecchio sistema operativo potrebbe diventare un punto debole di grave pericolo. L’offerta è riservata a tutti gli utenti Windows 7 Professional e Windows 7 Enterprise in Volume Licensing.

Per quanto riguarda Windows 10 è in arrivo per la seconda metà di ottobre un major update (“Windows 10 October 2018 Update – 1809”) contenente una lunga serie di interventi migliorativi e due novità in particolare:

  • Cloud Clipboard – copia e incolla tra dispositivi diversi passando dal proprio Microsoft Account
  • Dark Mode – vezzo grafico in esplora risorse per chi usa un’interfaccia scura