Incredibile: Apple e IBM al lavoro insieme!

e alleate per creare business e per vendere iPhone e iPad ai clienti corporate di Ibm. L’accordo, con il quale le due aziende mettono da parte una storica rivalità risalente agli anni ’80, mostra come Cupertino punti ad ampliare la diffusione dei sui device anche al mondo degli affari, mentre Ibm vuole rafforzare le sue soluzioni business sui dispositivi mobili.

Nell’ambito dell’accordo esclusivo IBM MobileFirst per iOS, IBM venderà dispositivi iPhone e iPad con le soluzioni specifiche per clienti business. In base all’intesa, Ibm fornirà anche servizi cloud, inclusa la gestione dei dispositivi e della sicurezza dei device Apple. Big Blue fungerà anche da forza vendita diretta e fornirà servizi in loco, ambito in cui Cupertino non ha mai brillato.

Insieme le due società svilupperanno oltre 100 app che troveranno uso nei settori retail, health care, trasporti, bancario, assicurativo e delle telecomunicazioni. Il primo lotto di applicazioni dovrebbe essere disponibile in autunno, quando Apple presenterà la prossima versione del suo software per dispositivi mobili, iOS 8. Ibm ha aggiunto che la partnership punta a “rimuovere tutti gli inibitori” che le aziende e clienti governativi hanno nell’adottare applicazioni smart che scavano nei dati aziendali.

Lontani gli attriti e le pubblicità dissacranti di Cupertino nei confronti di Big Blue degli anni Ottanta. Apple produce ancora i Mac ma ormai genera la maggior parte dei risultati con i suoi dispositivi mobili, mentre Ibm ha abbandonato la produzione di personal computer nel 2005 riposizionandosi come fornitore di software e servizi informatici.