Importanti Novità dal Citrix Synergy 2013

Durante la keynote del Synergy di Los Angeles, Mark Templeton ha dato il tanto atteso annuncio: Excalibur si chiamerà XenDesktop 7 e integrerà anche le funzioni di .

Le novità di XenDesktop 7 sono molte. Sicuramente la convergenza di XenDesktop e XenApp è una delle funzioni più interessanti e porta con se alcune importanti conseguenze dal punto di vista tecnico: la storica architettura IMA va in pensione e lascia il posto alla nuova FMA (FlexCast Management Architecture) già ampiamente utilizzata nelle precedenti versioni di XenDesktop. AppCenter lascia il posto ad un rinnovato Desktop Studio dal quale è possibile creare e pubblicare risorse desktop e applicazioni di ogni tipo. Anche il Desktop Director è stato rinnovato per essere pronto a sostituire presto il vecchio EdgeSight che comincia a portare ormai i segni del tempo.

Triste fine per l’application streaming di , prodotto che viene abbandonato a favore di App-V di Microsoft, scelta che oltre a tagliare i costi di sviluppo va a rafforzare la sinergia con il produttore di Redmond.

A corredo della nuova suite XenDesktop 7 troviamo ovviamente anche una nuova versione di Provisioning Server: oltre ad aumentare l’integrazione con l’ultima release di XenDesktop, ci auguriamo che la nuova versione 7 segni la fine di una serie di problemi hanno segnato le versioni 6 (e non solo di questo prodotto).

Ulteriore novità per gli utenti con licenze Platinum (che in qualche modo vedono rivalutato un po’ l’investimento) è la disponibilità di AppDNA in versione esclusiva per Hosted Application.

La nuova versione di XenDesktop 7 introduce inoltre il supporto per gli ambienti Windows 8 e Windows Server 2012 e porta con se alcune nuove feature mirate al miglioramento del supporto per i dispositivi mobili (nuove gesture e integrazioni con i device iOS e Android) e nuovi codec per lo streaming dei contenuti multimediali, anche in HD.

XenDesktop 7 sarà disponibile entro la fine del Q2.